KONNEX, conosciuto anche come KNX, è attualmente l’unico standard aperto e conforme alle principali normative europee ed internazionali per tutte le applicazioni di Building Automation e Domotica. Troviamo applicazione nei seguenti campi: illuminazione, sicurezza, riscaldamento, ventilazione, climatizzazione, allarme, gestione di energia, misurazione, allarmi tecnici, audio e molte altre applicazioni.

KNX: la certificazione che definisce uno standard

Riconosciuto a livello mondiale, ha permesso di regolamentare il mercato della Smart Home & Building Automation per ovviare al problema del proliferare di soluzioni chiuse (stand-alone) proposte dalle aziende, interessate a sviluppare protocolli proprietari.

In tal modo, è possibile far comunicare tutti i componenti per la gestione dell’edificio tramite un sistema comune, indipendente dal singolo costruttore e dalla particolare applicazione.

Nonostante l’inerzia dei diversi produttori, si è riusciti dunque a convergere nel 1996 in un unico standard internazionale, il KONNEX, meglio conosciuto come KNX, in cui sono confluiti i tre protocolli più comuni sul mercato: Batibus, Eib e Ehs – rappresentati dalle rispettive associazioni BCI, EIBA, e la EHSA.12.

L’integrazione dei tre sistemi è stato il passo successivo all’individuazione di tre diversi livelli di configurazione che dipendono dalle funzionalità e dalla complessità del progetto:

  • Modalità System (S-mode) configurazione con PC (software ETS); adatta ad integratori di sistema con funzioni complesse nel settore della Building Automation
  • Modalità Easy (E-mode) configurazione senza PC; per impianti di rapida e intuitiva programmazione
  • Modalità Auto (A-mode) configurazione automatica (Plug & Play) adatta ad applicazioni con numero minimo di dispositivi/funzioni per applicazioni end-user

KNX: quali sono i vantaggi operativi?

I principali vantaggi di questo standard consistono in:

  • scalabilità, possibilità di ampliare l’impianto aggiungendo dispositivi e funzioni in base alle esigenze, anche successivamente
  • ottimizzazione, sfruttamento dei medesimi dispositivi per funzioni in ambiti differenti
  • sicurezza, sia dai pericoli interni (impianto a bassa tensione SELV, sensori, gestione allarmi tecnici e interruzioni elettriche ecc.) che esterni (integrazione delle funzioni antintrusione con gli altri sistemi dell’edificio)
  • risparmio energetico, grazie alla gestione ottimizzata dei diversi sistemi tecnologici e al monitoraggio dei consumi
  • maggiore comfort
  • maggiore apertura all’esterno, grazie alla disponibilità di gateway e soluzioni per l’integrazione con altri protocolli e tecnologie presenti sul mercato
  • vasta offerta di soluzioni (più di 100 costruttori a livello europeo)
  • maggior valore alla professionalità, grazie alla formazione su un software unico (ETS) per la configurazione di sistemi di diverse marche, purché certificate

Omniabit Srl ha ottenuto la certificazione KONNEX member nel 2014, entrando in tal modo a far parte della KONNEX Association. Tale associazione vanta al momento attuale 300 aziende produttrici internazionali associate, l’80% dei dispositivi venduti in Europa per il controllo di case ed edifici e più di 35000 accordi di partnership con società di installazione in 120 paesi.

KNX: cosa comporta per Omniabit?

L’adesione a questa associazione è un plus fondamentale per Omniabit. Permette all’azienda di attingere dal know-how condiviso per migliorare la proprie conoscenze; inoltre tale processo di certificazione KNX assicura l’interoperabilità e la comunicazione tra diversi prodotti di diversi costruttori utilizzati in diverse applicazioni. Questo consente un grado elevato di flessibilità nell’ampliamento e nelle modifiche di qualsiasi impianto.

Per la progettazione e la messa in funzione di tutti i dispositivi certificati KNX si utilizza poi un unico software, l’ETS. Per questo motivo ad esempio, a ciascun system integrator è data la possibilità di integrare prodotti di differenti costruttori in un’unica installazione.

A fronte di vantaggi così notevoli, è chiaro che l’associazione richieda la garanzia di elevati standard di qualità e controllo durante tutto il processo di vita del prodotto. A tal fine per poter essere certificati KNX è fondamentale documentare la conformità allo standard ISO 9001.

Inoltre l’adesione a tale standard rafforza la vocazione green della gamma di prodotti Omniabit. KNX si ispira infatti ai principi dell’edilizia evoluta e dello sviluppo sostenibile, che vede nel comfort e nel risparmio energetico il valore aggiunto di qualsiasi impianto moderno.